Alice Caracciolo

Alice Caracciolo
Pisa (IT), 1986

Ab-senses, 2014
Bitume 2014, Fab30
testo / text: Andrea Laudisa

Ab-senses è una sintesi teorica delle potenzialità della fotografia contemporanea. L’autrice del progetto, Alice Caracciolo, nonostante la giovane età affronta e riassume in pochi quadri lo studio di diversi linguaggi, che sembra già gestire con particolare abilità. Si palesa fin da un primo sguardo alle opere, la percezione dell’assenza in una sorta di convivenza forzata e in questo divertissement dal gusto pop, l’autrice ci consente di riflettere sugli aspetti labili delle memorie private. Sono cartes de visite, infatti, ritrovate e ricollocate in uno spazio-tempo non più loro, personaggi portati in vita in un ossimorico meltin’ pot temporale, sovrapposti a luoghi abbandonati e resi “vivi” con la tecnica del 3D. Si ritrova quindi facilmente la grammatica in cui si muove l’artista: si parte dalla pura documentazione di spazi vissuti ormai solo dalla natura, si viaggia parallelamente nella fotografia vernacolare fino a confluire nell’esperienza visiva ultima che attraverso il 3D chiede al fruitore di entrare nell’opera, assistendo a sua volta ad una sorta di elogio partecipato dell’assenza.

Ab- senses is a theoretical summary of the potential of contemporary photography. Despite her young age, Alice Caracciolo is capable of creating a synthesis of different languages. From a first glance at her works, a perception of absence can be noticed. She lets the viewer think over the most ephemeral aspects of private memories within a pop-flavoured divertissement. These are cartes de visite discovered and collocated in an unusual time-space dimension. It is a temporal melting pot where people and forgotten places are brought to life again in a 3D format. The syntax is simple. It all starts from the pure documentation of natural spaces and, going through vernacular photography, it ends with the 3D technique where the viewer can “enter” the artwork. It is a sort of participated praise of absence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *