Stefano Maniero

Stefano Maniero
Pordenone (IT), 1989

Forgottenship, 2013-14
Bitume 2014, Fab30
testo / text: Valentina Isceri

La città di Pesaro è fortemente e tragicamente connotata dalla storia e dagli eventi che l’hanno segnata soprattutto durante i conflitti mondiali. Il Novecento è stato un secolo di grandi mutamenti derivati dai tumulti che hanno cambiato il volto del territorio, subendo e assorbendo determinati episodi storici sulla propria terra. L’autore espone il lettore ad un archivio fotografico dei luoghi in cui sono avvenuti i fatti, operando una strettissima selezione degli eventi più decisivi. Come un attento osservatore che effettua delle rotazioni attorno a se, spostandosi dal centro cittadino alla zona portuale, dai limiti delle mura antiche alla zona balneare, conosce e disconosce la città acquisendo un occhio oggettivo e catalogatore.

The town of Pesaro is tragically characterized by the historical events that scarred it during the two World Wars. The 20th century was a tumultuous period for the town and its territory. The photographer shows a photographic archive of the places where History unfolded, paying particular attention to the most important events. He is an attentive observer, covering different areas. From the town centre to the port; from the ancient walls to the bathing area. He observes the town with an objective eye and he catalogues everything.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *